Che differenza c’è tra un cane da guardia e un cane da difesa?

Che differenza c'è tra un cane da guardia e un cane da difesa

La maggior parte di noi pensa di sapere cosa si intende rispettivamente con i termini “cane da guardia” e “cane da difesa”, ma non tutti hanno completamente chiara la differenza tra questi due e su come si applicano nella pratica.

Se un cane mostra o meno le caratteristiche del cane da guardia o da difesa può dipendere dal singolo cane in questione, dal suo temperamento e da come sono stati addestrati e trattati nel tempo, alcuni cani hanno un talento naturale per una o entrambe queste abilità, o potrebbero non avere affatto talento per nessuna delle due!

Ogni cane è diverso e mostra tratti diversi, dal punto di vista più generale ma nello specifico delle varie razze, alcune hanno una forte storia alle spalle come cani da guardia o da difesa, presentano una tendenza naturale nel mostrare questi tratti senza che vengano addestrati in modo particolare.

Tuttavia, se non siete sicuri della differenza tra un cane da guardia e un cane da difesa, potreste non riuscire a capire se il vostro cane mostra già una di queste abilità o anche che caratteristiche cercare nel prossimo cane che prenderete, se desiderate un cane con uno o entrambi questi tratti.

In questo articolo vi spiegheremo le differenze principali tra il comportamento dei cani da guardia e dei cani da difesa, nonché i modi in cui si sovrappongono, e parleremo in modo più dettagliato su come individuare quali sono i talenti naturali di ogni singolo cane. Continuate a leggere per saperne di più.

Cane da guardia o cane da difesa: le basi

Cominciamo con una spiegazione molto semplice sulla differenza tra un cane da guardia e un cane da difesa.

Un cane da guardia è un cane che proteggerà un territorio, proprietà, persone o altro come oggetti, o anche altri animali come le pecore, se è ciò che gli è stato insegnato a fare.

Un cane da difesa è un cane che definirà un’area come il suo territorio (o da solo o attraverso l’addestramento) e all’interno di questo territorio resterà sempre all’erta per segni di persone (o altre cose) che si avvicinano e quindi segnalerà ai propri proprietari quando qualcosa sta attraversando o si sta avvicinando al territorio.

La differenza fondamentale tra un cane da guardia e un cane da difesa

Mentre alcuni cani sono sia buoni cani da guardia che buoni cani da difesa, in realtà si tratta di due abilità molto diverse, e molti bravi cani da difesa in realtà non sono bravi cani da guardia, anche se i cani da difesa di solito mostrano anche alcuni dei tratti del cane da guardia.

Se il cane abbaia, fa confusione e prova ad attirare l’attenzione dei suoi proprietari quando qualcosa entra nel suo radar, ma non interverrebbe fisicamente per cercare di fermare l’intruso (ad esempio bloccandolo, emettendo segnali di avvertimento come mostrandosi teso, ringhiando e abbaiando in modo aggressivo) o persino tentando di morderlo, allora è un cane da difesa, e non un cane da guardia.

Se, d’altra parte, il cane si muove in modo chiaro per impedire alla minaccia percepita di superarlo in uno qualsiasi dei modi sopra descritti o anche altri, allora è un cane da guardia o è possibile che abbia sia le abilità di cane da guardia che da difesa.

Doppie abilità di cane da guardia e cane da difesa

La maggior parte dei cani da guardia sono anche cani da difesa abbastanza bravi, perché per mettere in sicurezza un territorio o difenderlo in modo efficace il cane deve essere consapevole che sta effettivamente accadendo qualcosa!

Alcuni cani possono essere molto protettivi nei confronti dei loro proprietari, questa non è necessariamente un’abilità da cane da guardia. Un buon cane da guardia deve essere proattivo nel stare attento per possibili guai, deve essere vigile, allerta e sapere quando è loro compito stare di guardia, così che sia attento e pronto ad agire quando necessario!

Ruoli di lavoro combinati

Storicamente, alcune razze di cani sono state utilizzate per compiti che prevedevano varie abilità combinate e che coinvolgono elementi di osservazione, protezione e altre abilità come il controllo del gregge – un esempio è il pastore tedesco, che molti di noi pensano immediatamente come il cane da guardia per eccellenza, ma le cui origini si ritrovano nella parola “pastore” presente nel nome.

I cani delle razze usate per il controllo delle pecore le sorvegliano e le difendono anche da minacce come i predatori selvaggi!

Alcune razze di cani di taglia piccola sono eccellenti cani da difesa

I cani da difesa non devono essere in grado di scoraggiare o evitare fisicamente una minaccia: devono solo far sapere al proprio padrone che sta accadendo qualcosa.

Ciò significa che anche razze di taglia piccola e cani che non sono sempre particolarmente sicuri di se stessi spesso sono in realtà ottimi cani da difesa – come lo Shih Tzu, che originariamente era usato come cane da difesa nei monasteri buddisti della nativa Cina.

I cani da difesa possono anche essere di taglia grande o gigante, e spesso lo sono – ma le dimensioni non ostacolano le sue capacità di cane da difesa finché ha le altre abilità richieste.

I cani da guardia sono generalmente di taglia grande

I cani da guardia devono essere sicuri di se stessi, vigili e audaci, ma devono anche essere presi sul serio dalla minaccia contro la quale si stanno difendendo. Ciò significa che la maggior parte delle razze di cani da guardia sono cani di grossa taglia, come il già citato pastore tedesco, o anche altri come il Doberman Pinscher e il Rottweiler.

Mentre un cane di piccola taglia può prendere molto sul serio la difesa del territorio e può ovviamente infliggere molti danni se ha deciso di affrontare una potenziale minaccia, nessuna razza di cane di piccola taglia è considerata dotata di abilità di guardia particolarmente sviluppate.