Come gestire un trasloco senza stress al giorno d’oggi

Come gestire un trasloco senza stress al giorno d’oggi

Fare un trasloco è un’attività piuttosto stressante. Le persone cercano sempre di evitare questo tipo di lavoro proprio perché richiede una buona dose di organizzazione, pazienza e anche di tempo. In questo caso, se nemmeno voi volete occuparvene personalmente, vi consiglio di contattare MisterTraslochi.it.

C’è però un modo di fare il trasloco senza impazzirci e in maniera abbastanza rilassata. Qui sotto trovate tutti i consigli relativi ai traslochi, per partire con il piede giusto e concludere anche meglio!

  1. Organizzate bene le scatole. E’ fondamentale organizzarle nel modo giusto per non rischiare di compromettere l’intero trasloco dopo. Le migliori scatole sono quelle che hanno il fondo automatico e le maniglie. Sono molto resistenti e possono essere riutilizzate più volte. Inoltre sono veloci da montare e da chiudere, questo consente di risparmiare parecchio tempo durante il trasloco e favoriscono gli spostamenti.
  2. Appuntate bene su ogni scatola il contenuto. Ovviamente non dovete appuntare sulla scatola il nome di tutti gli oggetti contenuti. Appuntate per esempio “cucina” e aggiungete il nome di quelli che sono gli oggetti principali. In questo modo sapete cosa contiene ogni scatola e al momento del trasloco nella nuova casa sapete a quale scatola dare la priorità per esempio. Appunta tutte le cose con un pennarello nero o comunque un colore abbastanza scuro perché si veda a colpo d’occhio. Scrivilo con caratteri grandi.
  3. Fate attenzione agli oggetti fragili. Appuntate sempre sulla scatola la parola “fragile” se dentro ci sono oggetti che potrebbero rompersi. Così sapete quando dovete fare attenzione maneggiando una scatola.
  4. Comprate gli alveolari per poter proteggere i vostri piatti e bicchieri durante il trasloco. Ugualmente qualsiasi altro oggetto delicato in cristallo che avete in casa deve essere protetto con la stessa cura. Per maggior sicurezza potete anche avvolgere i vostri bicchieri e piatti nel giornale e dopo negli alveolari.
  5. Proteggete i vostri mobili con dei teli di plastica. Così quando li portate nel camion del trasloco, scongiurate il rischio di graffiarli. Potete anche rivestire le varie maniglie con del cartone e dopo fissarlo con del nastro adesivo.
  6. Tutti i documenti all’interno delle scatole. I fogli sono i più facili da perdere, è risaputo. Così un giorno quando vi trovate a dover cercare qualche documento, sapete che sicuramente c’è e se non c’è è perché lo avevate già perso prima del trasloco. Vi consiglio si utilizzare dei contenitori ad archivio per questo genere di lavoro.
  7. Organizzate il tempo per il trasloco. Non riducetevi a farlo negli ultimi due giorni ma iniziate con largo anticipo, ritagliando un po’ di tempo tutti i giorni per preparare gli scatoloni. Partite da quegli oggetti che non servono nella vita di tutti i giorni o comunque sono in eccesso. Imballateli e metteteli già in un angolo della casa.
  8. Non spaventatevi davanti agli imprevisti, esistono e dovete affrontarli nel modo giusto. Per esempio potrebbe capitare che durante il trasloco qualcosa si rovina, in questo caso occorre avere una piccola somma da parte per poter riparare un eventuale mobile.
  9. Lo stress di un trasloco deriva in verità anche al cambio della casa. Perciò ancor prima di andare a vivere li, potreste prendere in considerazione di visitare il nuovo quartiere se lo avete cambiato. Iniziate ad abituarvi ai suoi bar e le sue strade, così quando iniziate a vivere li vi sentite meno perduti.
  10. Iniziate già a pensare dove collocherete gli oggetti, in questa maniera quando siete nella nuova casa non dovete studiarvi tutto sul momento ma saprete a grandi linee dove mettere già le cose.