Comunicazione Non Verbale: In Che Modo Si Comunica Con il Linguaggio Del Corpo

Comunicazione Non Verbale In Che Modo Si Comunica Con il Linguaggio Del Corpo

Il linguaggio del corpo e la comunicazione non verbale costituiscono una branca della Psicologia e raccolgono espressioni facciali, gesti, variazioni del tono della voce, posture, che analizzano i segnali che il corpo manifesta più o meno consapevolmente. Si tratta di un vocabolario estremamente ricco ed articolato che permette di manifestare emozioni, sentimenti, riflessioni o bugie senza pronunciare nemmeno una parola.

Anche se queste due espressioni vengono spesso considerate come sinonimi, in realtà vanno distinte. Il linguaggio del corpo fa riferimento alle emozioni espresse con tono di voce, mani, tronco, braccia, un certo tipo di andatura e così via. La comunicazione non verbale viene impiegata per lanciare un messaggio, ma senza usare parole e che può offrire informazioni aggiuntive sullo stato d’animo del soggetto e sull’intenzione che questi vuole esprimere nel suo messaggio. La comunicazione non verbale aggiunge enfasi e in alcuni casi può arrivare a contrastare la comunicazione verbale come quando si esprime rabbia ma facendo l’occhiolino, facendo così intuire che non si tratta di rabbia vera e si sta facendo dell’ironia. 

La comunicazione non verbale viene impiegata spesso quando s’incontrano due persone che parlano una lingua differente. 

L’interpretazione del messaggio va necessariamente contestualizzata nell’ambiente in cui avviene come anche in base alla conoscenza che si ha della persona che sta comunicando.

Il nostro paese occupa un posto di preminenza per quanto riguarda il linguaggio del corpo e la comunicazione non verbale. Sembra siano stati identificati almeno 200 gesti impiegati per esprimere concetti anche decisamente articolati.

La comunicazione non verbale è talmente importante che, essendo particolarmente efficace nel vis à vis, sono stati integrati nella comunicazione digitale o telefonica alcuni di questi dati attraverso l’uso degli emoticon e degli emoji, per mimare la gestualità, lo sguardo o la mimica facciale, arrivando ad arricchire la conversazione con concetti che possono sostituire intere frasi.

Il Linguaggio Del Corpo E La Comunicazione Non Verbale – I Movimenti Significativi

Il linguaggio del corpo è estremamente complicato. È stato scoperto che il corpo umano è in grado di produrre 700 mila movimenti differenti, ma si possono isolare 4 aree significative.

Gli occhi – i movimenti degli occhi seguono un percorso cognitivo interno (si ricordano cose già viste o si costruiscono immagini che non esistono) ed alcuni segnali sono riscontrabili solo osservando la persona, ad esempio le pupille dilatate indicano attrazione ed interesse.

La faccia – i 43 muscoli facciali possono ricreare un’emozione fuggevole di cui non si è consapevoli. Osservando il volto dell’interlocutore si possono attingere informazioni su come si sente, sul suo atteggiamento come della personalità.

La testa – se ci si tocca la faccia indica tensione, darsi colpetti sulla fronte può indicare pentimento, accondiscendere col capo può esprimere sottomissione.

COMUNICAZIONE CON IL CORPO – ESEMPI

Ecco una serie di esempi di comunicazione non verbale:

  • le braccia aperte indicano accoglimento e soddisfazione.
  • La postura eretta è sinonimo di fiducia in sé stessi come camminare con il petto in fuori.
  • Le spalle ed i piedi divaricati stanno ad indicare una persona pronta all’azione.
  • Il mordicchiarsi le dita è un modo per reagire ad una situazione stressante, come anche sfregare i piedi uno contro l’altro o rigirare il cellulare tra le mani.

I gesti sono indicatori emozionali, regolatori della conversazione, servono a riequilibrare una tensione verbale e sono emblematici (come quando si fa no muovendo l’indice della mano).

  • Schiarirsi la voce, modificare il tono di voce, colpire il tavolo con il pugno, sbuffare appartengono alla paralinguistica  (un’altra sezione della comunicazione non verbale), che tratta di comportamenti consci o meno che trasmettono ed arricchiscono emozioni e sensazioni.

Certamente non basta sommare aritmeticamente questi segnali del linguaggio del corpo e della comunicazione non verbale per capire ed interpretare un messaggio con certezza.