Cosa sono i filmati vr

Cosa sono i filmati vr

I filmati VR sono quelli realizzati per la realtà virtuale, ovvero creati ad hoc con videocamere che permettono di riprendere a 360 grandi. Non prodotti elitari come si può pensare, ma molto diffusi, grazie all’accessibilità agli smartphone di ultima generazione che integrano questa funzione.

Con il VR non ci sono più barriere, quindi grazie a particolari occhiali, si entra letteralmente nello spazio della visione. Non bisogna però confondere questo tipo di prodotto con il 3D che invece è una visione aumentata dei soggetti ma pur sempre frontale.

Che cos’è il VR

Quando si parla di VR si parla di realtà virtuale, in pratica una dimensione che permette di simulare effettivamente (come se fosse reale) la realtà. Grazie alle tecnologie e all’informatica è stato possibile applicare questa tipologia di prodotto a diversi strumenti come computer, videogiochi, periferiche.

Si richiede l’uso di un accessorio tipo un casco con dei guanti specifici, degli occhiali, una tuta per il corpo, tutti prodotti che permettono al corpo di muoversi in quell’ambiente e percepirlo come reale.

Come funziona il VR

Il VR nel cinema si è sviluppato nel Nord dell’Europa, in particolare dall’Olanda e prevede in sostanza l’utilizzo di sedute particolari, dotate di visori VR come quelli Samsung Gear.

Le prime sale che hanno permesso questa Virtual Reality prevedevano circa quindici posti, poi si sono ampliate. Quello che le persone vivevano in sala non era più uno spettacolo che si svolgeva dietro lo schermo. Erano proprio loro ad essere i protagonisti nel film, vivendo le emozioni all’interno della dimensione cinematografica.

La TV del futuro sarà VR

Per la prima volta un programma televisivo in mondovisione è stato trasmesso con il VR nel 2016, si trattava delle olimpiadi di Rio. Era possibile immergersi in tutte le discipline con un video che copriva i 360 gradi. Sono seguite una serie di trasmissioni che hanno abbracciato il filone, soprattutto gli sport estremi.

Sul futuro della televisione sicuramente sarà possibile sviluppare tanto in questo senso, SKY è già al lavoro per dare ai suoi abbonati un anteprima di questo prodotto che potrebbe riguardare anche i concerti, i film horror, le serie Tv e i cartoni animati per la gioia di tutti.

La VR nei Social Network

L’ambiente in cui si sta già sviluppando il VR è sicuramente quello social. Nei canali principali come Facebook e Youtube circolano tantissimi filmati con questa opzione. Non si tratta solo di strumenti di marketing dall’alto potenziale o di spot che regalo sensazioni nuove, addirittura facendo provare i prodotti direttamente dal vivo.

Tanto è che National Geographic ha realizzato una serie di video sfruttando le riprese a 360 gradi per mostrare gli animali in Africa, i fondali marini, la Savana. Tutto incredibilmente realistico e straordinario per un’esperienza simulata che sembra pura realtà.

Parchi a tema con la realtà virtuale

Se l’entertainment ha abbracciato questa nuova tendenza con una spinta incredibile, in America stanno già lavorando alla realizzazione di parchi a tema che sfruttino la realtà aumentata. Tra i più famosi di cui si parla c’è The Void, in cui i visitatori potranno utilizzare la realtà virtuale su più livelli anche in ambienti totalmente virtuali.

Anche Disney ha già abbracciato il concetto, lanciando di recente Star Wars Experience che sfrutta il VR. A Dubai invece è stato aperto il VR Park mentre in Italia la famosa Gardaland ha già investito ben 5 milioni di euro per dare vita ad un’attrazione con il VR.

Videogiochi e realtà aumentata

Il futuro della tecnologia dei videogame sarà uno dei punti di maggior afflusso per il VR. Un terreno fertile che ha già fatto attivare tantissimi leader e colossi del settore come Sony che vanta già la vendita del suo visore VR ai vertici di mercato e integrerà in futuro moltissime funzionalità.

La vendita di prodotti correlati è iniziata nel 2015, anche Oculus offre tantissimi giochi in realtà virtuale. In Europa si sono diffuse molte sale giochi che sfruttano il VR e i titoli iniziano ad aumentare. Uno dei primi di maggior successo è stato Pokemon Go che lanciò una vera e propria mania per le vie delle città.

VR nel cinema

Questa tecnologia non lascerà da solo il cinema, che potrebbe proprio grazie a questa conoscere una nuova e importante spinta. Già sono stati prodotti molti titoli con questa strumentazione come Alien, Ready Player One di Steven Spielberg, The Protectors e tantissimi altri.

Questo tipo di cinema offre un mondo completamente nuovo, infatti anche Rai Cinema ha lanciato un cortometraggio in VR dal titolo Happy Birthday e in occasione del Festival di Cannes anche un’applicazione dedicata al VR. Molte opere sono già state presentate in occasione delle fiere importanti come la Mostra internazionale d’arte cinematografica.

Questa tecnologia e le funzioni ad essa connessa rappresentano il futuro. Dal cinema, al mondo dei videogiochi, all’entertainment in senso più ampio, tutti stanno studiando il modo migliore per girare e diffondere video a 360 gradi.