Comprare una tv 4k conviene? Ecco la guida all’acquisto

Comprare una tv 4k conviene Ecco la guida all’acquisto

Il nuovo modello di televisore promette una visione sempre più all’avanguardia ma questo vale solo in specifiche condizioni. Scopriamo quando vale la pena comprare un Ultra HD

Il nuovo orizzonte nel settore dei televisori è targato 4k. Il progresso della tecnologia e delle sue novità corre più veloce della luce e propone una televisione sempre più all’avanguardia. È la forza del 4k che non solo moltiplica i pixel ma concede una maggiore qualità all’immagine e una maggiore profondità del dettaglio. In parole povere? Un realismo e un coinvolgimento dello spettatore che non hanno eguali. È così che la tv Ultra HD cambia in modo profondo l’esperienza di fronte lo schermo.

Il costo di questi dispositivi è abbastanza alto, di certo maggiore rispetto ad un Full HD. È vero anche che ultimamente il prezzo dei televisori, in generale, si è ridotto in modo considerevole ma il costo di una tv Ultra HD rimane comunque alto.

Comprare una tv 4k conviene oppure no? Una domanda più che lecita che ha bisogno di trovare delle risposte e di risolvere i dubbi più comuni. Ne vale la pena fare una spesa del genere o è solo l’ennesima trovata commerciale?

Nella nostra guida cercheremo di risolvere tutte le incertezze del caso con le informazioni più importanti e pertinenti inerenti alla tv 4k. Solo avendo le idee più chiare si può decidere se comprare una tv 4k conviene.

Comprare una tv 4k conviene? Le specifiche tecniche

Prima di capire se acquistare una tv 4k conviene è bene chiarirsi le idee sui dettagli di questo tipo di televisione. Analizzeremo per questo tutte le specifiche tecniche.

Partiamo col dire che 4k indica la risoluzione orizzontale dello schermo di questo tipo di televisione. È pari, infatti, a 4 mila pixel. La k indica appunto l’unità di misura, il “kilo”, ovvero mille. La tv 4K ha ben quattro mila pixel. Una specifica necessaria per fugare ogni dubbio. I modelli precedenti, infatti, usavano come unità di riferimento l’altezza dello schermo e non la lunghezza.

Come capire quale sia la differenza? Facendo un confronto che chiarisce ogni incertezza. Se la risoluzione verticale di un Full HD è di 1080 pixel, quella di un 4k è 2160. Una differenza notevole dunque per la quale si capisce bene come la qualità delle immagini abbia senza dubbio una proprietà particolare e a più alta definizione.

Altra cosa da puntualizzare è l’equivoco che può nascere con la definizione di 4k che è nata e si usa soprattutto in ambito cinematografico. È ben diverso, infatti, dal formato televisivo 4k per il quale si parla, nello specifico, di Ultra HD. Sono due formati grafici diversi. Il 4k cinematografico è pari a 4096 x 2160 pixel, mentre quello dell’Ultra HD è di 3840 x 2160 pixel.

Tv 4k, tutti i vantaggi

A questo punto viene da chiedersi, quali sono, nello specifico, i vantaggi di una tv 4k? In primis la risoluzione, quattro volte superiore ad un normale televisore Full HD. Questo però è vero solo in specifiche condizioni.

La grande qualità dell’immagine si nota (e se ne può godere) solo se la tv viene guardata a pochi metri di distanza e se lo schermo è molto grande, ovvero supera i 50-60 pollici. Se si è troppo lontani, infatti, e si superano i tre metri, l’occhio umano non percepisce l’alta definizione.

Altro parametro che si aggiunge è quello dei led che illuminano lo schermo e rendono più vividi e brillanti i colori delle immagini. Se le lucine sono poste dietro lo schermo e organizzati a zone, l’effetto brillantezza è ben percepibile. Se, invece, i led (come accade nei modelli più economici) sono posti solo lungo il perimetro dello schermo non concedono allo spettatore grande dinamicità.

Prima di procedere all’acquisto è bene dunque prendere in considerazione questi parametri altrimenti non ha senso spendere molti soldi per l’acquisto di una tv del genere.

In definitiva acquistare una tv 4k conviene solo se ci si può permettere (ma anche se si ha lo spazio dove sistemarlo) di comprare un televisore abbastanza grande, non sotto i 60 pollici e con led sotto lo schermo, che sarà guardato ad una distanza minore di tre metri.