Quale condizionatore scegliere per l’estate e quali parametri considerare

Quale condizionatore scegliere per l'estate e quali parametri considerare

Uno dei motivi principali per cui le persone fanno fatica a dormire la notte durante l’estate è a causa delle alte temperature e dell’umidità elevata. I condizionatori d’aria possono risolvere istantaneamente ed efficacemente entrambe queste situazioni e sono meno costosi di quanto si pensi.

Se pensate che sia giunta l’ora di comprare un condizionatore date un’occhiata alle offerte dei negozi, anche quelle online, e chiamate una ditta che installa climatizzatori a Roma. Si ma quale modello scegliere? Come orientarsi nella giungla dei prezzi e delle caratteristiche?

Di solito, un condizionatore d’aria a bassa potenza è adatto per la maggior parte delle camere da letto, specie se non sono particolarmente grandi, quindi quando si seleziona un’unità di aria condizionata, le considerazioni principali si basano in genere su prezzo, caratteristiche ed estetica. I modelli da 9000 vanno quasi sempre bene.

I condizionatori d’aria a parete sono le unità più comuni utilizzate in una camera da letto, ma anche in soggiorno o in altri ambienti.

Il principale vantaggio è che sono estremamente performanti, specie se rapportati ai condizionatori portatili ed anche silenziosi. Quindi se usati alla minima potenza non ti impediranno mai di dormire bene la notte.

Un’unità a parete singola è quasi sempre abbastanza potente per una camera da letto e, in termini estetici, ci sono modelli premium di unità a parete (come unità Daikin Emura e Mitsubishi Zen ). Sono un po ‘più costosi; tuttavia, sono le unità più belle e quelle che consumano di meno.

Il parametro da controllare al momento dell’acquisto è l’SEER, piú è alto e meglio è, rappresenta la capacità di raffreddare rispetto all’ energia necessaria. Non dimentichiamo inoltre che i condizionatori possono essere usati anche in inverno, in questo caso il parametro da tenere sotto occhio è lo SCOP.

È importante assicurarsi che il condizionatore fornisca il più alto rapporto di efficienza energetica stagionale possibile, o SEER, che è una misura della quantità di energia necessaria per fornire la giusta quantità di raffreddamento. I modelli ad alta efficienza vengono forniti con SEER tra 7 e 10. Se vivi in un clima caldo e umido, è particolarmente importante scegliere un’unità con la più alta SEER accessibile dal momento che sarà in esecuzione per la maggior parte del tempo.

Se lo utilizzate spesso anche in inverno tenete sotto controllo anche l’altro valore, lo SCOP.

Quando scegliere un condizionatore portatile

Se non è possibile montare un condizionatore a muro, con il motore esterno dovete optare per un portatile.

Un’unità di condizionamento portatile è l’ideale per molte situazioni. Può fungere da sistema di raffreddamento secondario per le case più grandi. Oppure, può essere l’unità principale per quelli di noi che non possono installare un’unità finestra o che hanno case più piccole. Tuttavia, avrai comunque bisogno di una finestra nelle vicinanze per il tubo di scarico del calore.

Un condizionatore portatile non è solo versatile ma anche flessibile. Puoi decidere dove metterlo e, se cambi idea, puoi spostarlo. Questo impossibile da fare con le unità fisse. Di contro un portatile è meno efficiente di un modello fisso. Sarà inoltre molto piú rumoroso, questo perchè il motore si trova all’interno della casa e non esternamente.

Uno dei condizionatori portaili piu’ conosciuti è senza dubbio il Pinguino de Longhi che comunque aiuta a combattere l’afa estiva in tutte quelle situazioni in cui si è impossibilitati nell’ installazione di un condizionatore a muro. Può inoltre essere utilizzato come deumidificatore per regolare il tasso di umidità. L’unica scocciatura è il tubo flessibile di scarico del’l aria calda che va collegato con il mondo esterno ed inoltra la raccolta periodica della condensa all’interno della vaschetta.